Translate

mercoledì 24 aprile 2013

Un fiore di Solidarietà 2013: mostra mercato e rassegna d'arte a scopo benefico



locandina e programma mostra

Una splendida occasione per fare del bene grazie alla mostra-vendita di fiore e pianti a favore dei missionari in Mozambico e alla mostra-vendita di quadri di grandi pittori. La manifestazione a scopo benefico “Un fiore di solidarietà” si svolgerà dal 27 aprile al primo maggio a Villa Filippini: una mostra mercato di fiori, piante e lavori di artigianato e un’importante Rassegna d’Arte “Invito al Collezionismo 2013”, che sarà inaugurata ufficialmente sabato 27 aprile alle ore 17, con la presentazione da parte del critico d’arte Silvano Valentini e di Annamaria Vismara, a nome degli organizzatori del Gruppo Missionario Pro Mozambico, con il patrocinio del Comune di Besana.

Nella foto una splendia Opera del maestro Stefano Butera, noto pittore neovedutista italiano che espone in permamenza a Cernobbio, Orta San Giulio, Montecarlo, Mentone e Marbella.


Saranno esposte opere di Stefano Butera, Angelo Bellini, Mario, Bogani, Livio Cazzaniga, Olena Khudoley, Stefania Langfelder, Lorenzo Relli, Vanni Saltarelli, Anna Silenzio, con una sala appositamente riservata ai lavori di Aligi Sassu, grazie alla collaborazione del dott. Luigi Citterio e del figlio dell’artista Carlos Julio Suarez Sassu. La Pro Loco di Besana in Brianza in occasione della manifestazione organizza anche la mostra fotografica “Obiettivo Natura” del fotografo besanese Samuele Parentella. Samuele Parentella  si definisce è un “Fotografo per natura”, infatti sin da ragazzo ha iniziato a fotografare la natura e in particolare l’avifauna. 


Mostra di Samuele Parentella
 
La location: La bellissima Villa Filippini è situata nel centro storico di Besana e fu edificata nel 1801 dalla famiglia Prinetti. La costruzione neoclassica su pianta ad "U", si affaccia su via Viarana; la facciata posteriore , dalle forme semplici, si apre sullo splendido parco a disegno paesaggistico ricco di faggi , tigli, castani e querce piramidali. La villa fu di proprietà della famiglia Miotti, successivamente passò alla famiglia Filippini che la donò al Comune di Besana in Brianza. La villa è utilizzata per scopi sociali e culturali ed ospita la Biblioteca Civica P. Pressi e l'Associazione Amici dell'arte di Aligi Sassu. Nel parco si possono ammirare 3 sculture in bronzo e resina realizzate dal maestro Sassu.



Villa Filippini Indirizzo: Via Viarana, 14, Besana Brianza (MB)
 




Un Fiore di Solidarietà 2013 - Parco di Villa Filippini - Besana a cura del GRUPPO MOZAMBICO




martedì 23 aprile 2013

Mercato di Forte dei marmi a Cernobbio: ex galoppatoio Villa Erba giovedì 25 aprile 2013




Mercato di Forte dei Marmi a Cernobbio

 
 


Torna a Cernobbio il Mercato di Forte dei Marmi: tante allegre bancarelle con prodotti di ottima qualità. Il mercato di Forte dei Marmi riunisce commercianti che espongono regolarmente nella prestigiosa location toscana ed è conosciuto in tutta Italia e perfino all'estero. Il mercato è rinomato soprattutto per la vendita della maglieria in cachemire, la pelletteria e articoli griffati, ma anche per i bellissimi oggetti artigianali e la biancheria per la casa. La camiceria è di fattura sartoriale, così come tanti altri capi di abbigliamento. Se amate questi articoli e cercate un ottimo rapporto qualità prezzo questo è il posto che fa per voi.
 


Giovedì 25 aprile non perdete questo appuntamento presso l’ex galoppatorio di Villa Erba.
 

venerdì 12 aprile 2013

Magia Mask: Le maschere veneziane del Lago di Como - sabato 27 aprile 2013 - II Edizione Festa Veneziana" a Lugano



Chiudi gli occhi. Senti il rumore dell’acqua solcata dallo scafo di una gondola?
Una musica si spande dalle finestre aperte di un grande palazzo. Da lontano si scorge solo la luce tremula della candele e in sottofondo si sente un chiacchiericcio sommesso, parole sussurrate da un’altra epoca, il fruscio degli abiti preziosi. Apri gli occhi e scopri che puoi toccare la magia. Da più di 15 anni la creatività dell'ideatore Marco Di Lauro ha fermato questa magia nelle maschere ed i costumi dell’Associazione: MAGIA MASK, Maschere Veneziane dal Lago di Como. Dal bozzetto alla scelta dei materiali, alla creazione del costume e delle maschere, tutto passa nelle mani di Marco Di Lauro, abile artista . Ogni anno i costumi cambiano, se ne inventano di nuovi e si arricchiscono di dettagli preziosi, quelli che già esistevano.
Solo una cosa non cambia mai: il divertimento del gruppo che si ritrova per il meraviglioso viaggio nella Venezia del Settecento e l’innata capacità dell’artista di trovare per ciascuno il costume che gli sta a pennello. Al corpo e all’anima. Perché una maschera non nasconde, ma svela quello che nemmeno tu sai di nascondere. A premiare lo sforzo e l’impegno di tutti, numerosi sono i riconoscimenti e gli inviti a prestigiose manifestazioni e corsi mascherati sia in Italia che all’estero. Vuoi provare a essere anche tu protagonista di un’altra vita? (testo : Serena Piazza)



Un grande artista, un grande stilista, un grande uomo. Marco Di Lauro nasce a Como il 15 Aprile 1969. Fin da ragazzo ama la pittura ed il disegno e dagli inizi degli anni 80, si dedica con maggiore interesse a tutto ciò che riguarda l’arte del creare. Le sue prime opere sono degli studi in bianco e nero, per poi approfondire con l’uso del colore. Alla continua ricerca di un proprio stile, si cimenta nella scultura, usando un materiale poroso che riesce a modellare a suo piacimento. E’ nei primi anni 90 che dopo un viaggio a Venezia decide di proiettare la propria fantasia e creatività nella realizzazione di maschere. Nella sua città è l’unico artista, che si propone la ricerca di linguaggi artistici alternativi, cercando di unire Venezia e Como in un’ unica simbiosi, usando le maschere grezze della città lagunare con le sete e le stoffe prodotte nella sua città lariana. Le sue opere sono un crescendo con gli anni, e sono una rivisitazione di sensazioni oniriche che sconfinano in atmosfere surreali e fantasiose, mantenendo le radici ben salde con la tradizione dei mascherai veneti. Nelle sue maschere dalle quali emerge chiaramente la ricerca del passato, gli effetti di doratura e di colore, sono ottenuti attraverso una tecnica elaborata, che si basa sulla stesura di colori acrilici o smalti e la decorazione è ottenuta con la tecnica della foglia d’oro e del rilievo. Il modo per rendere una maschera con relativo costume originale. Le sue realizzazioni artistiche sono sempre di altissimo livello. Lo scorso mese di febbraio le sue splendide maschere hanno ornato le vetrine di Como e della Galleria Estense Arte di Cernobbio, riscuotendo grande ammirazione. Il prossimo appuntamento per poter ammirare le Maschere del lago di Como sarà a Lugano il 27 aprile 2013 in occasione della  II edizione “Festa veneziana” dalle 14,30 alle 18,30 100 con figuranti e maschere che indosseranno  costumi storici e sfileranno per la città per un pomeriggio all'insegna della bellezza e magia che solo le maschere veneziane sono in grado di donare. L’evento è organizzato dall’associazione Magia Mask www.magiamaskcomo.it  in collaborazione con Candida Mammoliti e i servizi Città di Lugano.
Oltre alla sfilata danzeranno per voi  i gruppi storici:  le maschere di Mario del 700 veneziano - la nobiltà sabaudia e il gruppo  magia mask maschere veneziane dal lago di Como.
 



mercoledì 10 aprile 2013

Quando la Ragione incontra la Biro”: mostra personale di Matteo Galvano - dal 16 al 30 maggio 2013


 
Un uomo e la sua Biro firmata PaperMate saranno i protagonisti indiscussi di questa mostra personale d’arte contemporanea. La location sarà  un luogo di grande importanza storica locale l’Opificio Zappa in via IV novembre a Erba. Per chi non lo sapesse l’opificio è  una fabbrica o uno stabilimento industriale all’interno del quale avviene la trasformazione dalla materia prima al prodotto finito.
“Quando la Ragione incontra la Biro” è il titolo pensato per questa mostra, poiché rispecchia il vero e proprio metodo di lavoro dell’artista, che compie ormai da diversi anni una ricerca sullo spazio che circonda  ogni cosa. C'è un filo che lega tutti noi umani. Inesorabilmente ne siamo coinvolti senza poterci controllare. Questo filo accoglie l'intera umanità nel mondo dell'arte, in ogni sua rappresentazione.
La mostra sarà a cura della Dr.ssa Roberta Macchia, giovane e talentuosa curatrice di eventi artistici, con il Patrocinio del Comune di Erba e la collaborazione di numerosi sponsor.  
 
 
 
 
Matteo Galvano cernobbiese di nascita, classe 1983 ,  si diploma a Cantù presso l’Istituto d’Arte.  Dal 2002 sino ad oggiAggiungi un appuntamento per oggi la sua ricerca artistica evolve di pari passo con la sua abilità  nell’uso della biro donando al pubblico una  tecnica dall’altissimo livello e opere architettoniche spettacolari. La biro ha il compito di tradurre graficamente il pensiero di Galvano  senza poter commettere il minimo errore poiché l’opera potrebbe andare perduta. Nel 2010 Galvano si recò a New York arricchendo ulteriormente la sua ricerca artistica. Nonostante la sua giovane età ha ricevuto interessanti recensioni da critici d’arte, giornalisti di quotidiani e riviste specializzate e le sue opere sono molto apprezzate ed inserite in importanti collezioni italiane ed internazionali.

Dal 2010 collabora con la Galleria Estense Arte di Cernobbio, che accoglie le sue opere in esposizione permanente.

 
 
La Dr.ssa Roberta Macchia con Vittorio Sgarbi
 
 
 
Matteo Galvano nel suo studio
 
************************************************************************************
 
SAVE THE DATE

MATTEO GALVANO “Quando la Ragione incontra la Biro” DAL 16 AL 30 MAGGIO 2013

 16 maggio ore 20:30 INAUGURAZIONE

23 maggio dalle ore 20:30  serata piano+voce con Rodolfo Matulich e Mariachiara Varago

Orari visita mostra:

ogni venerdì dalle 18 alle 22

ogni sabato e domenica dalle 16 alle 22

 

30 MAGGIO FINISSAGE DALLE ORE 20:30
 

 

Evento in collaborazione con:

 

GALLERIA ESTENSE ARTE  - FALPE - OLO CREATIVE FARM - PHOTOSTUDIO THEOREMA - GIULIO MANTOVANI - PROFESSIONAL EVENTS - BAKI BORSOLYA VISUAL  ART - ELECTRONIC HI FI - PAPERMATE - TALE&A

 



Con il sostegno di

UCI  - Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – ONLUS - http://www.uiciechi.it/


intervista a Matteo Galvano su Espansione TV http://www.youtube.com/watch?v=ha40zMdqVKI


 Info: